Home > Foto e Video > Artisti in distribuzione > Pino Campagna
Bookmark and Share

Pino Campagna



Video You Tube
VIDEO ZELIG ARCIMBOLDI 2008

Pino Campagna è nato a Foggia il 15 ottobre del 1955.
Inizia a vent'anni la sua carriera d'artista tra i vari teatri e cabaret d'Italia: poliedrico, esuberante, creativo, a tratti geniale, negli anni ottanta presso il teatro cabaret "Al Fellini" di Roma - sotto l'attenta direzione del patron Marcello Casco - ha cominciato ad esprimersi col suo cabaret pirotecnico e demenziale. Debutta su RAI DUE in D.O.C. nel 1988, inanellando il suo primo successo televisivo a “Gran premio”, 1990, condotto su RAI UNO da Pippo Baudo (il suo vero Pigmalione) per poi consolidare il suo successo con numerosi spettacoli tenuti alla "Chanson" di Roma ottenendo i favori della critica giornalistica. Passando da "Sereno variabile" 1992 RAI DUE si afferma al grande pubblico con le edizioni del 1993 de "La sai l'ultima" con il "Curs de lumbard per terun" e del 1999 e 2000 de "La sai l'ultima" su Canale 5 trasmissioni in cui ha vestito i panni di carabiniere raccontando delle deliziose storielline sull'arma dei carabinieri insieme al collega Franco Guzzo.

Negli anni 90 arriva a Milano dove mette in scena diversi lavori teatrali tra i quali: "Terronealand", "Cime di rap", "Da Bari a Foggia ferma solo a Barletta" scritto da F. Testin ed infine "Genitore, razza inferiore" scritto con Paolo Uzzi. Approda a "Zelig" sotto l'attenta direzione di Gino, Michele e Giancarlo Bozzo e nella trasmissione "Zelig circus" trova un autentica perla di comicità esplosiva con il personaggio del "Papy ultras". Diventa uno tra i più pericolosi hooligans della storia del teppismo moderno ed essendo interdetto dagli stadi fino al 2015, ha deciso di slogheggiare a "Zelig", dove sotto l'attenta direzione di Gino, Michele e Giancarlo Bozzo, noti esagitati del "gruppo comico" ricopre il ruolo del personaggio del "Papi Ultras".

Anno di grazia 2003. Il suo tormentone “Papy, ci sei ? ce la fai ? Sei connesso” ? fa impazzire grandi e piccoli al punto che con la KOWALSKY editrice nell’anno 2005, ne nasce un libro con lo stesso titolo che primeggia nelle classifiche dei libri. Mister “sei connesso” trasmette nei suoi spettacoli energia allo stato puro irradiandola a tutto il suo grande pubblico di fans che all’unisono “Slogheggiano “ con i suoi famosissimi tormentoni. “Te crep de mazzete” ne è un esempio. Mitiche sono restate le sue performance a ZELIG del 2007 con il personaggio de ”U TELEFONO SQUILL” che è diventata una suoneria molto gettonata per tutti gli amanti della telefonia.

A Zelig 2008 si è dedicato a tenere delle lezioni di lingua Pugliese sul palco Nel suo spettacolo ”NON SOLO PAPY ULTRAS“ si spoglia temporaneamente dei panni di quel personaggio, calandosi in quelli di un uomo del sud alle prese con le differenze di abitudini, di costumi, di politica e di mentalità da Nord a Sud. Una comicità e una simpatia così immediate e creativa, che ritroviamo anche nel nuovo spettacolo, in cui rivisita fatti, abitudini e situazioni quotidiane, con quella chiave comica e passionale che contraddistingue il comico foggiano. Mitiche le sue prese in giro ai modelli musicali di oggi: a Tiziano Ferro, Fabri Fibra e Cesare Cremonini. Un grande artista, 25 anni tra palcoscenici e TV uno spettacolo tutto nuovo, in un turbinio di battute. Una certezza: un’ora e mezza di risate assicurate!!!